Che cos'è Puliamo il Mondo?

Puliamo il Mondo è l'edizione italiana di Clean Up the World, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo. Dal 1993, Legambiente ha assunto il ruolo di comitato organizzatore in Italia ed è presente su tutto il territorio nazionale grazie all'instancabile lavoro di oltre 1000 gruppi di "volontari dell'ambiente", che organizzano l'iniziativa a livello locale in collaborazione con associazioni, comitati e amministrazioni cittadine.

Puliamo il Mondo è un'iniziativa di cura e di pulizia, un'azione allo stesso tempo concreta e simbolica per chiedere città più pulite e vivibili.

Puliamo il Mondo 2009: un grande esempio di integrazione

Alla sedicesima edizione di Puliamo il Mondo hanno aderito 1.700 comuni e circa 700.000 volontari - tra famiglie e associazioni, insegnanti e studenti - che si sono rimboccati le maniche per ripulire 4.500 aree da rifiuti abbandonati. L'edizione 2009 di Puliamo il Mondo è stata la dimostrazione tangibile che l'unione fa la forza. Numerosi appuntamenti infatti si sono svolti all'insegna dell'integrazione e della pacifica convivenza tra le comunità presenti nel nostro Paese.

Le origini: Clean up the World

Puliamo il Mondo è conosciuta a livello internazionale come Clean Up the World, una delle maggiori campagne di volontariato ambientale nel mondo. Con questa iniziativa vengono liberate dai rifiuti e dall'incuria i parchi, i giardini, le strade, le piazze, i fiumi e le spiagge di molte città del mondo.

La campagna ha avuto origine dalla collaborazione tra Clean Up Australia e l'UNEP (United Nations Enviroment Programme), legate dal comune obiettivo di estendere su scala globale quanto proposto dall'iniziativa Clean Up Sydney Harbour Day, realizzata in Australia nel 1989.

Clean Up Sydney Harbour Day e, successivamente, Clean Up Australia sono stati ideati dal costruttore e velista australiano Ian Kiernan. Nel 1987 Ian Kiernan, navigando attraverso gli oceani con la sua barca a vela, fu impressionato e disgustato dall'enorme quantità di rifiuti che incontrava ovunque andasse, anche nelle aree più incontaminate come il Mar dei Sargassi nei Caraibi.

Nel 1990, sull'onda di quello che fu un grande successo, venne mobilitata l'intera nazione, nella prima giornata di Clean Up Australia, che registrò una partecipazione di oltre 300.000 volontari. Nel 1993, Clean Up Australia coinvolse altri paesi nella sua campagna di impegno per la tutela dell'ambiente, dando vita alla prima edizione di Clean Up the World.

 

Spot radiofonico:

http://upload.legambiente.org/puliamoilmondo.it/video/spot_radio2010.mp3

 

Puliamo il Mondo non è solo l'occasione per rimboccarsi le maniche e rendere le nostre città più pulite e vivibili, ma anche un grande momento di integrazione e pacifica convivenza tra le comunità presenti nel nostro Paese. Tutti insieme possiamo infatti fare la differenza, migliorando l'ambiente e la nostra vita.

 

“Puliamo il mondo” edizione 2010: sabato 2 Ottobre a Gioia del Colle nei giardini e nelle piazze centrali.

 

Abbiamo pensato di proporre anche nel nostro paese il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo “Puliamo il mondo”, l'edizione italiana di “Clean Up the World”: un'iniziativa di cura e di pulizia, un'azione allo stesso tempo concreta e simbolica per chiedere città più pulite e vivibili.

 

E’ una maratona di civiltà aperta a tutti, l’idea è quella di ripulire dalle cartacce, dalle cicche di sigarette, dai rifiuti, e dalla inciviltà gli spazi pubblici, giardini, parchi, bordi delle strade, piazze. Chiunque potrà dare un segnale anche solo pulendo lo spiazzo davanti la propria casa.
Le scuole gioiesi insieme a tutte le associazioni che aderiranno saranno in prima linea per proporre un impegno collettivo che vada oltre la giornata.

 

Ci farebbe piacere avere la vostra collaborazione (come singolo o come associazione) e nel caso potremmo illustrarvi nel dettaglio l’iniziativa. Il tuo logo sarà accanto al nostro e potrai proporre il tuo tema ai partecipanti. Il sito ufficiale italiano dell’iniziativa è http://www.puliamoilmondo.it/2010/

Potrete continuare a seguire gli aggiornamenti all’iniziativa nel nostro sito web: www.gioialegambiente.webnode.it 

 
Per aderire anche tu invia un sms o chiama al numero 3280943888; invia una mail all'indirizzo gioiadelcolleperlegambiente@gmail.com; visita il sito web www.gioialegambiente.webnode.it o contattaci attraverso il profilo www.facebook.com/legambientegioia In alternativa raggiungici in sede ogni venerdì sera dalle ore 18 alle ore 20 in Via Pantera n°18, 70023, Gioia del Colle (Ba).
 
 

Una occasione per sottolineare l'importanza della cura degli spazi pubblici, per sollecitare ad una corretta gestione dei rifiuti, insegnare sin dalla tenera età a tutelare con senso civico quelle che sono le bellezze che il nostro territorio offre. L’impegno parte da ognuno di noi, nessuno escluso!
 
Venerdì pomeriggio dalle ore 18 alle ore 20 potremo incontrarci nella sede di Legambiente in via Pantera n°18 (sul fianco destro della scuola media Losapio) per coordinare l'iniziativa: ognuno potrà dare la propria adesione ad accompagnare le scolaresche, rimboccarsi le maniche, indossare i guanti e ripulire gli spazi e/o semplicemente ad essere presente in Piazza Plebiscito con un proprio stand.
 

PROGRAMMA UFFICIALE:

 
L'appuntamento iniziale sarà alle ore 9.30 presso Piazza Plebiscito con le rappresentanze delle scuole Losapio, Carano, Mazzini e San Filippo Neri (che giungeranno dalle proprie scuole accompagnati dai volontari, dagli insegnanti e dalle rappresentanze dei genitori) per la distribuzione del materiale per la raccolta: guanti gommati, sacchetti, cappellini, casacche e pettorine.
 
I volontari organizzati in 4 squadre, insieme agli insegnanti e alle rappresentanze dei genitori accompagneranno le scolaresche verso i siti dove effettuare l'operazione di pulizia stando attenti a mantenere i ragazzini lontani dalla strada, sempre sui marciapiedi e vigili agli attraversamenti pedonali. Sarebbe necessario il presidio della Croce Rossa italiana. La tutela assicurativa per il rischio infortuni dell'associazione nazionale Legambiente è garantita.
 
Alle ore 10: inizio dell'operazione di pulizia sotto la supervisione e con l’aiuto degli adulti e dei volontari che hanno aderito all’iniziativa. Raccolta di cartacce, fogli, bottigliette (e materiale che non può procurare nessun tipo di danno).
 
Gruppi di volontari e tragitti:
 
a) Il primo gruppo accompagna la Scuola Primaria San Filippo Neri con le classi 5C e 5D, complessivamente 25 e 23 alunni accompagnati dall'insegnante Liotino: la prima tappa sarà Piazza dei Martiri (davanti al castello), si prosegue per Piazza Margherita di Savoia (davanti al Palazzo municipale),proseguendo per Via Di Vittorio la terza tappa sarà in Piazza Dalla Chiesa (davanti la Scuola San Filippo Neri), ultima tappa il giardino scolastico interno.
 
b) Il secondo gruppo accompagnerà la scuola Media Carano con la classe 2A composta da 24 alunni accompagnati dal professor Galante e la
1F del distaccamento della scuola media Losapio con la professoressa Buono percorreranno via Orsini per giungere in Piazza C.Pinto, giungeranno davanti ai propri edifici scolastici e completeranno la pulizia, se ce ne sarà tempo, con il giardino didattico "Tommaso Bianco" di Gioia del Colle (dinnanzi all'ospedale Paradiso).
 
c) Il terzo gruppo accompagnerà la scolaresca della scuola Mazzini di Piazza Umberto (le insegnanti Buttiglione e Vitto accompagneranno le classi 5B e 5C con rispettivamente 22 e 20 alunni) e della centrale scuola media Losapio (insegnante Maraglino accompagnerà la classe 1C composta da 23 alunni): la prima tappa sarà in Piazza Plebiscito, seconda tappa in Piazza Cesare Battisti, poi raggiungeranno le due piazzette nei pressi dei propri edifici scolastici (Piazza Luca D’Andrano e Piazza Umberto), poi si riparte verso la Piazzetta della Croce, infine di giunge nei Giardini Paolo VI.
 
d) Una piccola rappresentanza potrà raggiungere l'interno del Villaggio Azzurro in cui si adopereranno nella pulizia 33 bambini con le loro insegnanti.
 
Intorno alle ore 12 termineranno le operazioni, tolti i guanti, tiriamo le somme: da domani non butteremo nessuna carta, nessuna lattina, nessuna bottiglia, nessun oggetto per terra senza raccoglierli e conferirli nel modo giusto, come se il mondo fosse casa nostra... perché per noi lo è realmente!
 
Gli amici e le associazioni del nostro paese che hanno aderito all'iniziativa: Fidas, Croce Rossa Italiana, A.So.Tu.Dis., Ogechi, Circolo Arci Lebowski, Mtb Gioia, Recta Civitas, Gioia in Bici, Pro loco, Un ponte per un sorriso, Basket Mission insieme al personale del Comune e alla SPES spa.

 
Inoltre: Come funziona la copertura assicurativa?
Come ogni anno Legambiente assicura i volontari partecipanti a Puliamo il Mondo contro i possibili rischi derivanti dalle attività di pulizia. La copertura assicurativa comprende:
 RC Associazione (responsabilità civile): tutela la Responsabilità Civile verso Terzi e Prestatori di lavoro nell'ambito delle attività dell'associazione; assicura i rischi derivanti dall'esercizio della propria attività. La copertura deve intendersi estesa alla responsabilità civile personale dei partecipanti alla manifestazione i quali sono considerati terzi tra di loro.
 Polizza infortuni volontari: tutela i volontari per gli infortuni che gli stessi subiscono nello svolgimento delle attività di raccolta di rifiuti in strade,piazze, parchi, giardini, ecc.

 

Grazie ai volontari, alle associazioni, alle scolaresche che hanno partecipato sabato mattina.

Uniti nel grido di “Puliamo il mondo”, armati di sacchetti, guanti, tanta buona volontà e amore per il proprio territorio.
Legambiente per Gioia del Colle esprime un vivo ringraziamento agli amici, alle associazioni, ai volontari e alle scolaresche che hanno partecipato sabato mattina all’iniziativa.
Insieme possiamo continuare ad amare la nostra città, a volerla sempre più pulita e rispettosa delle sue ricchezze, a tutelarne il suo decoro contro gli episodi di inciviltà.
Sperando di aver inculcato nei ragazzini la necessità di una corretta gestione dei rifiuti associata alla cura degli spazi pubblici abbiamo trascorso una giornata soleggiata che ha reso ancora più belli i nostri giardini e le nostre piazze.
Nei prossimi appuntamenti continueremo a promuovere il corretto smaltimento dei rifiuti, a sperare in un suo potenziamento qualitativo e convogliare l'attenzione al territorio, gli spazi verdi che fanno respirare la città.
Un giorno che deve estendersi ad una vita, chi ha avuto la fortuna di partecipare qualche anno fa a questo evento afferma di non aver ancora dimenticato la lezione.
I bambini, già entusiasti all’annuncio dell’iniziativa dopo l’operazione di sensibilizzazione svolta classe per classe, hanno risposto con il tipico sorriso di chi affronta la vita con spensieratezza e considera gesti importanti come quello di oggi come un gioco; ecco, noi adulti avremmo ancora tanto da imparare da loro.
Il successo di una iniziativa come questa non si misura in un giorno, ma si deve misurare nella pratica quotidiana, vogliamo colpire moralmente coloro che gettano i rifiuti in maniera errata nel centro cittadino e soprattutto nelle campagne, perciò è nata la proposta di rinnovare l'iniziativa anche al di fuori del centro abitato.
I volontari di Gioia del Colle si sono aggiunti alle 700mila persone, in 1.700 Comuni italiani, mosse dal desiderio di combattere il degrado.
Quella di quest’oggi è stata la dimostrazione che i cittadini tutti assieme riescono a costruire quello che viene chiamato “bene comune”, sempre insieme potremo continuare a pretendere un futuro qualitativamente migliore.

Solo se ci muoviamo tutti nella stessa direzione potremo fare la differenza.