Mobilità sostenibile: lasciamo l'auto a casa, inquiniamo di meno.

29.09.2010 15:30
Due notizie importanti per chi ai mezzi tradizionali a consumo di carburante, quando può, preferisce mezzi di trasporto più ecologici.
 

Trenitalia lancia le tariffe low cost
Bari-Roma sul Frecciargento a 29 euro

I prezzi concorrenziali rispetto ai collegamenti aerei in vigore dal primo ottobre all'11 dicembre. Diciannove il costo del biglietto in seconda classe, 49 quello per il vagone letto

Dal primo ottobre all'11 dicembre prossimi viaggiare in treno tra la Puglia e Roma sui Frecciargento costerà 29 euro. Stessa somma se vi vogliono utilizzare altri convogli, in cuccetta. E' quanto prevedono le nuove offerte di Trenitalia. Diciannove euro è invece la tariffa per viaggiare in seconda classe su tutti gli EurostarCity, gli Intercity e i treni notte che collegano la Puglia al resto del Paese. Di 49 euro è il biglietto da pagare sulla stessa tratta, in vagone letto.

È possibile acquistare, per usufrire dell'offerta, la Promo Autunno fino alle ore 24 del giorno precedente la partenza del treno sul sito www.trenitalia.com, nelle agenzie di viaggio autorizzate e presso il call center anche in modalità ticketless, presso le biglietterie e le self service in stazione.

Non è possibile cumulare la Promo Autunno con altre riduzioni e offerte, compresa quella a favore dei ragazzi. Cambi, rimborsi e accesso ad altro treno non sono consentiti.

Il numero di posti a disposizione per l’offerta è limitato e variabile, a seconda dei giorni della settimana e dei treni.

 
NUOVE REGOLE PER ANDARE IN BICICLETTA NELLE ORE SERALI FUORI DAI CENTRI ABITATI.
 
A partire da lunedì prossimo, 27 settembre 2010, scatta l'obbligo per i ciclisti di indossare giubbino o brettelle catarifrangenti quando circolano nelle ore serali fuori dai centri abitati, quindi solo in ambito extra-urbano, e in tutte le gallerie dove sia loro consentito il transito, anche quando queste si trovino in città.
 
Tale norma scatta 60 gg dopo l'entrata in vigore della legge 120/2010 del 29 luglio scorso che ha modificato il codice della strada (D.L. n. 285 del 1992).
 

Che la bici sia un mezzo di trasporto lo dicono prima di tutto quelli che se ne servono abitualmente per muoversi.

Legambiente ha presentato il dossier con i numeri, idee, proposte sulla mobilità ciclabile in occasione dell'

L’a-bici, il punto sulle 'due ruote' in Italia:

Si sta in sella - prima ancora che per ragioni economiche o ambientali (risparmiare o combattere lo smog) - proprio perché la bici è un mezzo di trasporto: consente di saltare gli ingorghi, rende certi i tempi di percorrenza urbana, non rimane imbottigliata. Un sondaggio realizzato da Isfort nel 2007 3 sottolinea infatti che le motivazioni che spingono i frequentI biker urbani a preferire la bicicletta, nell’ordine, sono queste:

  1. evita traffico e code (29,3%);
  2. fa bene alla salute (29,1%);
  3. è il miglior mezzo per trascorrere il tempo libero (19,2%);
  4. è una modalità di trasporto economica (11,6%);
  5. riduce l’inquinamento (10,9%).