Non scherzate col fuoco

Conoscere come ognuno di noi può fare la sua parte per contrastare gli incendi boschivi ma anche recupero di sentieri, pulizia dei boschi... Non scherzate col fuoco è la famosa campagna nazionale di Legambiente e del Dipartimento della Protezione Civile per la tutela e la salvaguardia delle aree boschive italiane dall'inesorabile piaga degli incendi estivi.

http://www.legambiente.it/dettaglio.php?contenuti_id=710&tipologia_id=5

 

Non scherzate col fuoco

Nel 2009 si sono verificati 5.422 incendi che hanno percorso una superficie complessiva di 73.300 ettari. Incendi nel 70% dei casi di origine dolosa, appiccati intenzionalmente da incendiari o ecomafiosi alla ricerca di un profitto: magari per incassare le cospicue cifre per lo spegnimento, oppure per i fondi stanziati per il successivo rimboschimento o semplicemente per fare spazio a nuove costruzioni in cemento.

Nodo fondamentale nella lotta agli incendi boschivi è l’applicazione della legge quadro 353/2000: prevede il censimento delle superfici percorse dalle fiamme e le vincola per 15 anni proteggendole così da mire criminali. Ci battiamo perchè questa legge venga applicata.

I boschi sono una grande ricchezza, non mandiamoli in fumo!

 

Cosa fare quando si avvista un incendio

Se avvisti un incendio chiama il 1515, il numero verde del Corpo forestale dello Stato. 
Gratuitamente da ogni telefono, fisso o cellulare, puoi segnalare qualsiasi emergenza che rappresenti un pericolo per l'ambiente e la sicurezza pubblica e inoltrare richieste per interventi di protezione civile. 

Quando chiami il 1515 per l'avvistamento di un incendio

- mantieni la calma e parla con chiarezza; 
- indica con precisione la località, il Comune e la Provincia in cui ricade l'area che sta bruciando; 
- riferisci se sono presenti persone già impegnate nello spegnimento; 
- non riagganciare fino a che l'operatore non abbia recepito il messaggio. 

Se possibile fornisci ulteriori informazioni, come: 

- entità del fumo: fumo leggero, colonna decisa di fumo, più fumi, fumi poco visibili, colore del fumo; 
- presenza di abitazioni civili, di tralicci ad alta tensione, di strade e ferrovie; 
- strade utilizzabili da mezzi di soccorso e dai mezzi meccanici; 
- tipo di vegetazione e bosco: incolti, pascoli, pinete, querceti, macchia mediterranea, ecc. 

Ricorda che ogni segnalazione al 1515 attiva l'intervento delle strutture preposte e impegna personale, mezzi e risorse che vengono sottratti ad altri incendi, per cui ti raccomandiamo di ricorrere al 1515 solo in caso di reale necessità e in modo conforme alle sue finalità istitutive. 

 

Per maggiori informazioni visita:

http://www3.corpoforestale.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/337

 

COME CHIAMARE I VIGILI DEL FUOCO?

Quando un cittadino compone il numero gratuito "115" risponde la sala operativa del Comando Provinciale nel quale il richiedente si trova, è possibile contattare gratuitamente i Vigili del Fuoco sia con telefono fisso sia con telefono cellulare.
Quando chiami mantieni la calma, comunica la località o gli elementi di riferimento ed il recapito telefonico.

Oggi chiamando i Vigili del Fuoco tramite il "115" le richieste telefoniche di soccorso giungono esclusivamente alla Sala Operativa del Comando Provinciale competente per territorio.
Per tutte le altre richieste, informazioni ed altro occorre fare riferimento ai numeri telefonici urbani dei Comandi Provinciali che sono disponibili sugli elenchi telefonici.

PERCHÈ CHIAMARE I VIGILI DEL FUOCO?

Per ogni richiesta di soccorso è possibile chiedere l'aiuto dei Vigili del Fuoco ad esempio in caso di incendio, ma non solo, in caso di persone disperse o che abbiano bisogno d'aiuto immediato(dispersi in montagna, laghi fiumi grotte ecc.) in caso di incidenti stradali, in caso di allagamento o di calamita naturali (terremoti, frane ecc.), insomma in tutti i casi in cui sei in pericolo.

 

 Per maggiori informazioni visita:

http://www.vigilfuoco.it/115.asp